"Parco Avventura" significa divertirsi immergendosi nella natura, ma anche avventurarsi in percorsi appesi sugli alberi, significa mettere alla prova se stessi e di combattere le proprie paure e fobie. Si mettono in moto forza, tecnica e concentrazione, si possono raggiungere altezze vertiginose, ma sempre in totale sicurezza.

Si può volteggiare tra un'albero e l'altro scivolando appesi ad una carrucola, stare in equilibrio su tronchi o corde, e persino su ponti tibetani, si può osservare la natura dall'alto sotto un'altro punto di vista, ci si può arrampicare su pareti o su reti, fare salti nel vuoto, e tanto altro ancora nel pieno rispetto dell'ambiente.

Inoltre in un parco avventura si possono trovare tante altre attività come il tiro con l'arco, aree gioco per bambini, aree relax e persino attività didattiche e formative adatte a tutte le età.

Un parco avventura è adatto ad un'ampia utenza sia pubblica che privata, ai bambini, ai ragazzi e persino agli adulti,  agli amanti dello sport, ai turisti alla ricerca di attività alternative, alle scolaresche, agli scout, e a tutti coloro che hanno bisogno di divertirsi.

Inoltre si può apprendere ed imparare curiosità sulla natura attraverso lezioni di educazione ambientale, di botanica forestale e tanto altro ancora, si apprende il funzionamento dei dispositivi di protezione individuale e lo si impara soprattutto utilizzandoli.

In un parco avventura si distoglie lo sguardo dalla vita quotidiana, ci si diverte, si fa tanto sport, si mettono in moto muscoli che nemmeno si pensava di avere ed alla fine di ogni percorsi si è fieri e soddisfatti di se stessi.

 

JavaScript must be enabled in order for you to use Google Maps.
However, it seems JavaScript is either disabled or not supported by your browser.
To view Google Maps, enable JavaScript by changing your browser options, and then try again.

Stampa

Il Parco Avventura Adrenalina si trova all'interno del Parco Comunale Canto alla Rana a Stia, comune di Pratovecchio- Stia (Arezzo), nei pressi dello stadio comunale di Stia.

DA FIRENZE

Uscita Firenze Sud Autostrada A1, seguire indicazioni per Pontassieve, uscita Consuma - Casentino direzione Stia. Una volta giunti a Stia seguire indicazioni dello stadio comunale e successivamente del Parco Canto alla Rana.

DA AREZZO

Uscita Arezzo Autostrada A1, seguire indicazioni per Bibbiena - Casentino, dopo Bibbiena seguire per Pratovecchio-Stia, passato Pratovecchio proseguire per Stia e una volta giunti nel paese seguire indicazioni dello stadio comunale e successivamente del Parco Canto alla Rana.

DA BOLOGNA

Uscita Barberino del Mugello Autostrada A1, seguire per Borgo San Lorenzo, Conteae girare per Londa - Stia lungo il passo di Croce a Mori. Una volta giunti a Stia seguire indicazioni dello stadio comunale e successivamente del Parco Canto alla Rana.

DA CESENA

Prendere la Superstrada E45, uscire a San Piero in Bagno, seguire per Santa Sofia, prendere Passo della Calla e seguire indicazioni per Stia. Una volta giunti a Stia seguire indicazioni dello stadio comunale e successivamente del Parco Canto alla Rana.

Oppure:

Prendere la Superstrada E45, uscire a Bagno di Romagna, prendere Passo dei Mandrioli, seguire indicazioni per Soci, svoltare in direzione Stia. Una volta giunti a Stia seguire indicazioni dello stadio comunale e successivamente del Parco Canto alla Rana.

Il parco avventura è costituito da sette percorsi:  un percorso briefing, nel quale gli istruttori insegnano ai partecipanti il funzionamento dei dispositivi di protezione individuale e sul quale possono fare pratica, un percorso Verde  adatto per tutte le persone sopra ad 1.10m, un percorso Blu adatto per tutte le persone sopra ad 1.10m, un persorso Viola adatto per tutte le persone sopra ad 1.10m il quale è costituito esclusivamente da teleferiche che sovrastano il Fiume Arno attraversandolo svariate volte, un percorso Nero Adatto esclusivamente per persone sopra ad 1.40m, un percorso Extreme con il grado di difficoltà più alto costituito da percorsi incredibilmente faticosi e impegnativi, e due percorsi bambini (Giallo e Arancione) costituito da una linea vita continua dalla quale non possono staccarsi sino alla fine del percorso, restando così sempre in totale sicurezza.

 


 

 

PERCORSO BRIEFING

 

Per tutti i partecipanti con un'altezza superiore ad 1.10m, questo è il primo step da superare per poter accedere ai percorsi successivi. Il nostro staff costituito da esperti istruttori e soccorritori insegnerà tutto ciò che si deve sapere per poter proseguire. Su questo semplice percorso lungo gli argini del fiume arno, verranno spiegati i movimenti giusti da eseguire, i passaggi corretti dei moschettoni e l'utilizzo della carrucola, per poter mantenere il massimo della sicurezza sia personale che degli altri partecipanti.

 

La durata della lezione lungo questo percorso è di circa dieci minuti, e sarà obbligatorio per tutti i partecipanti, anche se questi hanno già frequentato il parco avventura. Gli istruttori saranno in grado di far accedere gli utenti agli altri percorsi solo quando saranno eseguite alla perfezione tutte le manovre che sono state insegnate.

 

Inoltre su questo percorso saranno visionate nuovamente le attrezzature consegnate per essere sicuri che siano state indossate nel modo corretto.

 


 

 

PERCORSO GIALLO

 

Il percorso giallo è un percorso per bambini con un'altezza al di sotto di 1.10m .

 

E' un primo approccio per tutti coloro che non hanno mai provato il brivido di stare in equilibrio ad 1 metro e mezzo da terra. Qui i bambini possono mettere alla prova se stessi sempre in totale sicurezza, vi è infatti una linea vita continua dalla quale non possono mai staccarsi sino alla fine del percorso. In caso di emergenza il nostro staf può intervenire in qualunque momento per aprire i moschettoni di sicurezza con una chiave apposita.

 

La supervisione di un'adulto lungo questo percorso è obbligatoria, ed il genitore o l'accompagnatore potrà aiutarli a proseguire lungo il percorso in caso di difficoltà.

 

Si possono cimentare passando tra tunnel di rete, stare in equilibrio su tronchi, volteggiare tra un'albero e l'altro con la carrucola e persino oscillare su ponti tibetani.

 


 

 

PERCORSO ARANCIONE

 

Questo è il secondo step da superare per i più piccoli. Dopo  aver sperimentato le proprie abilità fisiche sul percorso giallo si possono cimentare in un percorso con difficoltà maggiori ma sempre in totale sicurezza.

 

Come nel percorso precedente infatti vi è sempre una linea vita continua, dalla quale non possono staccarsi.

 

Anche in questo caso vi è la presenza obbligatoria di un adulto a terra che possa intervenire in caso di bisogno. Qui i bambini possono destreggiarsi su dischi oscillanti, percorrere ponti tibetani e sinuose reti colorate.

 


 

 

PERCORSO VERDE

Il percorso Verde è accessibile a tutti i partecipanti con una altezza superiore a 1,10 metri. Questo è il primo vero e proprio percorso in cui si inizia a prendere confidenza con moschettoni, linne vita e atelier. I passaggi tra gli alberi si trovano ad un'altezza massima di 2 metri e si inizia a mettere in moto il proprio fisico e si superano le prime difficoltà e paure. Qui ci si puà arrampicare su reti, si cerca di stare in bilico su tronchi oscillanti e ponti tibetani e infine si inizia a prendere confidenza con una teleferica. Lungo questo percorso ogni partecipante è seguito da terra da un istruttore il quale sarà sempre disponibile in caso di necessità ad ogni consiglio per superare le difficoltà.

 


 

 

PERCORSO BLU

Il percorso Blu è accessibile a tutti i partecipanti con una altezza supriore a 1,10 metri. Dopo aver rotto il ghiaccio con il percorso Verde adesso si inizia a fare sul serio! Questo percorso, a differenza degli altri, si districa su più livelli di altezza, si parte arrampicandosi a circa 2 metri d'altezza fino ad arrivare a 6 metri. Insinuandosi  in tunnel di rete, cercando di stare in equilibrio su tronchi e dischi oscillanti ed in bilico su liane e scale rotanti, si può mettere alla prova sè stessi superando le proprie paure. Novità di quest'anno è che il percorso non finisce a terra ma si congiunge al percorso Viola dove dopo un pò di fatica ci si può rilassare lasciandosi scivolare sulle carrucole che attraversano il fiume Arno.

 


 

 

PERCORSO VIOLA

Anche il percorso Viola è accessibile a tutti i partecipanti con una altezza supeiore a 1,10 metri. A grande richiesta finalmente è stato realizzato un percorso costiutito unicamente da carrucole. Al percorso Viola si può accedere attraverso una parete di arrampicata di 4 metri di media difficoltà, oppure dalla fine dei due percorsi  Blu e Nero. Dopo l'arrampicata si giunge sulla pedana e da qui ha inizio il vero divertimento ed è il momento in cui entra in circolo l'adrenalina..! Da qui si puà scivolare da un albero a l'altro attraverso teleferiche che attraversano il fiume Arno e che raggiungono una lunnghezza di 30 metri ciascuna. Qui si può provare la sensazione di volare sul fiume e si può godere di una vista mozzafiato dell'intero parco fluiviale.

 


 

 

PERCORSO NERO

Il percorso Nero è accessibile a tutti i partecipanti con una altezza superiore a 1,40 metri. Questo percorso è adatto a quelli un pò più esperti e soprattutto ai più coraggiosi. Si parte con una vertiginosa parete di arrampicata  di 9 metri d'altezza e una volta giunti in pedana si mette alla prova le proprie abilità fisiche e mentali passando su staffe e tronchi sospesi nel vuoto, arrampicandosi su una rete in discesa e provando il brivido di lanciarsi nel vuoto con una liana. Per tutti coloro che riusciranno a concludere il percorso anche in questo caso arriva il momento di rilassare i propri muscoli e ci si lascia trasportare dalle carrucole del percorso Viola.

 

 


 

 

PERCORSO EXTREME

Il percorso Extreme è adatto ai partecipanti più coraggiosi con una altezza superiore a 1,40 metri. Questo percorso è adatto esclusivamente ai più temerari ed atletici!

Inizia con una faticosissima Rete di arrampicata  di 10 metri d'altezza, si procede con carrucole veloci, pneumatici volanti, tronchi sospesi nel vuoto, intrigati percorsi avvolti da elastici, ponti sospesi, linee d'equilibrio, scivoli sospesi e soprattutto i temutissimi "martelli".

Una esperienza così forte e faticosa che solo in pochissimi riescono a concluderlo.

 

REGOLAMENTO DEL PARCO AVVENTURA


 

ATTIVITA'

 

L’attività nel Parco Avventura consiste nel progredire lungo percorsi aerei che si sviluppano fra un albero e l’altro, mediante “atelier”, differenti l’uno dall’altro per difficoltà ed altezza.

 

I percorsi Giallo e Arancione sono indicati per bambini con una statura maggiore di 90 cm.

 

I percorsi Verde, Blu e Viola necessitano di una statura maggiore di 1,10 metri.

 

Il percorso Nero e Extreme necessita di una statura maggiore di 1,40 metri.

 



 

Alla reception potete chiedere tutte le informazioni; saremo lieti di fornirvi ogni tipo di indicazione possibile.

 

Ricordate che non è un'attività riservata a gente allenata ed esperta, una qualsiasi persona in condizioni fisiche 'normali' può tranquillamente cimentarsi sui percorsi e passare qualche ora di sano e piacevole divertimento in compagnia di amici o famigliari, solo il percorso NERO è consigliato solamente a chi ha una buona preparazione fisica.

 



 

ACCESSO AI PERCORSI

 

L’accesso ai percorsi del Parco è subordinato alla compilazione del foglio con le avvertenze che vi verrà consegnato alla reception al momento del vostro arrivo. Prima di firmare il foglio prendete visione del presente regolamento.

 



 

CONSEGNA DEL MATERIALE

 

Per la consegna dell’attrezzatura individuale (casco, imbracatura, longe con moschettoni, carrucola) è necessario lasciare un documento valido presso la reception al momento dell’iscrizione, per le famiglie ed i gruppi è sufficiente un solo documento.
Il documento verrà restituito solo dopo che l’ultimo componente del gruppo sarà rientrato ed il personale della reception abbia constatato l’effettivo rientro di tutte le attrezzature precedentemente consegnate.

 

Il danneggiamento o lo smarrimento dell’attrezzatura consegnata comporta una penale variabile da un minimo di 30euro ad un massimo di 300euro per singola attrezzatura

 



 

BRIEFING PRIMA DI INIZIARE L'ATTIVITA'

 

Dopo che vi sarà stata consegnata l'attrezzatura, nel momento indicato dall'addetto alla reception, recatevi all’area briefing, dove un istruttore vi illustrerà le modalità di progressione sui percorsi e tutte le semplici ma indispensabili regole per garantire la vostra sicurezza sui percorsi. Successivamente ognuno dovrà compiere il percorso briefing a dimostrazione di aver recepito correttamente le istruzioni impartite.

 

È severamente vietato salire sui percorsi prima di aver partecipato alla fase del briefing e senza autorizzazione dell’operatore, anche nel caso siate già stati nel nostro o in un altro parco avventura.

 

I percorsi bambini (Giallo e Arancione) dotati di linea di vita continua Zazà, grazie alla semplicità e sicurezza del sistema brevettato, richiedono un briefing “semplificato” che si svolge direttamente all’inizio dei percorsi, a cui dovrà sempre presiedere un adulto responsabile del minore per tutta la durata del percorso.

 

I minorenni sono ammessi sui percorsi solo con la presenza di un adulto responsabile che firmerà il foglio con le avvertenze.

 



 

PERCORSI

 

Sopra i percorsi sarete totalmente autonomi nelle vostre evoluzioni. La sicurezza è sempre massima, purché rimaniate sempre agganciati con almeno un moschettone alla Linea di Vita e seguiate attentamente le facili regole apprese nel briefing iniziale obbligatorio.

 

Per i percorsi Adulti è necessario iniziare dal percorso Verde, il più facile, per poi proseguire in sequenza sui percorsi di difficoltà crescente.

 

L’istruttore del parco ha la facoltà di impedire l’accesso ai percorsi di difficoltà maggiore se ritiene dopo valutazione fatta sui percorsi di difficoltà minore che non abbiate i requisiti idonei. Allo stesso modo può farvi scendere dai percorsi nel caso non rispettiate le necessarie norme di sicurezza e di comportamento.

 

In caso di necessità l’istruttore a terra vi aiuterà con idonei suggerimenti e se necessario l’operatore soccorritore potrà riportarvi a terra in qualsiasi punto dei percorsi nel più breve tempo possibile.

 



 

RESTITUZIONE DEL MATERIALE

 

Entro il tempo stabilito al momento del pagamento dovrete rientrare alla reception per la consegna del materiale al termine del quale seguirà la restituzione del documento.

 



 

CONSIGLI E RESTRIZIONI REGOLAMENTO

 

- Si consiglia un abbigliamento sportivo e comodo, l'uso di calzature chiuse e capelli raccolti.

 

- Lasciare gli oggetti personali che possono causare intralcio alla progressione nel percorso.

 

- E' obbligatorio usare l'attrezzatura messa a disposizione dal parco (imbragatura, moschettoni, longe, carrucola, casco).

 

- E' assolutamente VIETATO cedere ad altri l'attrezzatura noleggiata. Questo costituisce un grave pericolo per la Vostra incolumità, in quanto è obbligatorio partecipare alla fase di briefing. Siete gli unici responsabili dell'attrezzatura affidatavi.

 

- L'uso delle attrezzature e dell'impianto è a vostro rischio e pericolo; la progressione avviene in totale autonomia; solo voi siete in grado di valutare le vostre condizioni fisiche e psicologiche per praticare questa attività.

 

- Siete gli unici responsabili dell’attrezzatura affidatavi il danneggiamento e la perdita della stessa comporta un risarcimento che varia da un minimo di 30€ a un massimo di 300€.

 

- Gli istruttori del percorso saranno sempre a vostra disposizione per consigliarvi e aiutarvi in caso di necessità.

 

- Restate sempre attaccati alla linea di vita, segnalata in colore rosso, con almeno uno dei moschettoni della longe.

 

- È severamente vietato salire su i percorsi del Parco se sprovvisti dell’idonea attrezzatura, prima dello svolgimento del briefing iniziale obbligatorio e senza l’autorizzazione degli istruttori/soccorritori del parco.

 

- Una sola persona per volta può percorrere l'atelier; se, quando giungete alla piattaforma, il gioco successivo è già impegnato dovrete attendere il vostro turno.

 

- Due persone al massimo possono sostare sulla piattaforma.

 

- In caso di maltempo, se non piove o tira vento, l'attività può comunque essere praticata. In caso di pioggia entro i primi 30 minuti e oltre i 30 minuti di attesa, vi daremo un omaggio per ritornare al parco.

 

- IN NESSUN CASO SI EFFETTUANO RIMBORSI.

 

QUESTA ATTIVITA' PUO' COMPORTARE DEI RISCHI SE NON VENGONO RISPETTATE LE NORME INDICATE.

 

- Ogni individuo è responsabile della propria sicurezza. Il Parco Avventura Adrenalina non si assume nessuna responsabilità in caso di incidente causato dalla vostra negligenza o dal non rispetto delle norme di sicurezza

 

La direzione si riserva di negare l'accesso ai percorsi a chiunque abbia un comportamento pericoloso per se stesso e per gli altri.

 

Inoltre è ASSOLUTAMENTE VIETATO:

 

  • Spegnere e gettare a terra mozziconi di sigaretta, il parco è dotato di appositi portacenere.

 

  • Gettare a terra rifiuti di qualsiasi tipo

  • Fumare mentre si sta indossando l'imbracatura fornita dal parco

  • Fumare sui percorsi

  • Entrare in acqua con le attrezzature

  • Utilizzare altri tipi di attrezzature non fornite dal Parco avventura Adrenalina

 

Infine l' Associazione non si assume nessuna responsabilità per ogni tipo di oggetto lasciato incustodito.

 

 

Privacy: a norma di legge Vi informiamo che i dati che ci fornirete al momento della firma sull'accettazione del regolamento non vengono conservati e vengono distrutti alla fine della giornata di attività. Il documento che lasciate all'InfoPoint vi verrà riconsegnato al momento della restituzione dell'attrezzatura da parte di tutto il gruppo di cui fa parte l'intestatario del documento.

 



 

Il nostro parco avventura è in Toscana, nel cuore del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, nel Comune di Pratovecchio-Stia, un paese ricco di storia, di chiese e di monumenti.

 

A soli cinque minuti a piedi dal centro storico di Stia.

 

 

Il parco avventura è immerso nella natura del magnifico Parco pubblico "Canto alla Rana", un luogo magico e affascinante, dove il protagonista incontrastato è sicuramente il fiume Arno.

Qui ogni estate turisti, ma soprattutto i cittadini Casentinesi sono attratti dalle sue acque limpide e gelide per potersi rinfrescare nelle giornate più afose.

L'area col tempo è stata attrezzata con aree gioco per bambini, campo da beach volley, tavolini da pic-nic, una bellissima area barbecue e bagni pubblici, spogliatoi e nel periodo estivo la "parata", ovvero una "diga" per permettere ai frequentatori di fare il bagno e tuffi in questa acqua incontaminata.

 

Il Parco Avventura è inserito lungo le rive del fiume, districandosi su più livelli di altezza con percorsi di varie difficoltà.

Si può attraversare il fiume con teleferiche, arrampicarsi su pareti di arrampicata sino a dieci metri di altezza, stare in equilibrio su tronchi e funi lungo gli argini in totale sicurezza.

Inoltre ci si può rilassare stando comodamente seduti sui vari tavoli da pic-nic inseriti in tutto il parco del canto alla rana, oppure sulle nostre amache giganti su cui possono stare fino ad otto persone.

Nei pressi del parco vi è un'area adibita al tiro con l'arco, nella quale si può apprendere con i nostri istruttori l'arte degli arceri, oppure per i più piccoli svagarsi nella nostra area bimbi.

I bambini più esperti possono invece cimentarsi su due percorsi con linea vita continua, ed in totale sicurezza.

Nei pressi del parco del canto alla rana vi è anche un bellissimo ristorante, molto amato sia dai cittadini che dai turisti, ed un circolo tennis con campo da calcetto, campi da tennis ed un bar frequentatissimo soprattuto dai più giovani.